Mi piaceva troppo

Stasera per caso me la sono ritrovata davanti. Mi piace questa poesia. Ha qualcosa di magico e di appassionato. La sento molto vicina a come sono io. O forse c’è qualcosa di magico in questa primavera…

Il ramo rubato

Nella notte entreremo
per rubare
un ramo fiorito.

Oltrepasseremo il muro,
nelle tenebre dell’altrui giardino,
due ombre nell’ombra.
L’inverno non è ancora finito
e già il melo appare
trasformato di colpo
in cascata di stelle profumate.
Nella notte entreremo
fino al suo tremante firmamento,
e le tue piccole mani e le mie
ruberanno le stelle.
E furtivamente,
in casa nostra,
nella notte e nell’ombra,
entrerà con i tuoi passi
il silenzioso passo del profumo
e coi i piedi stellati
il corpo chiaro della Primavera.
(Pablo Neruda)

 

Annunci

2 commenti to “Mi piaceva troppo”

  1. dolcissima…tenera… gialla, con un bacio primaverile

  2. Ciao Gialla!!!!!!! Sei tornata!!!!!!! Come va?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: