Archive for dicembre, 2010

dicembre 30, 2010

Ce l'ho fatta!!!!! Maglione & calzini azzurri!!!!!

Mi sono impegnata come una fatagattina isterica, ma ce l'ho fatta!
Sono 20 anni che voglio imparare a lavorare a maglia. Mia nonna diceva che da piccola non riuscivo a sostenere i ferri, per cui lei ha pensato di fare di me una campionessa dell'uncinetto. Mi sa, invece, che mia nonna aveva capito giusto: il problema era…. la matematica!
Sì, perché, tra punti dritti, rovesci, pari, dispari e quello che segue, ci ho capito gran poco per parecchie settimane! Alla fine, internet mi ha salvata! Posso dirlo: sono una totale autodidatta (con qualche blog guida…).
Questo è il mio primo maglione:

Ci sono errori, certo. Ma volete mettere la soddisfazione?
Ho rifatto le maniche tre volte  . Sarebbero ancora larghette.
Le cuciture non mi vengono bene, ma non mi vengono bene neanche quelle all'uncinetto…

Poi, in un raptus, mi sono cimentata anche col gioco di ferri (mia nonna diceva di aver imparato a fare i calzini a 7 anni… Io continuo a pensare che fosse un genio ). Questo è il mio primo calzino da notte (lo indosso io, ma in realtà è per mia mamma che ha il piede un po' più grande del mio). Come vedete, ho lasciato i tre buchini nella caviglia: mi devo applicare un po' di più….

Ovviamente ora ne ho due pp di lana azzurra…
Adesso riprenderò una cosa dell'anno scorso, lasciata in sospeso quando mi ero resa conto di non essere in grado di finirla. Speriamo bene….

 

Annunci
dicembre 15, 2010

Chi non muore si rivede e chi si rivede non cambia mai

Eccomi qui!
E' il momento della mia comparsa mensile.
Già a questo punto mi verrebbe una battuta, ma evito, è meglio.
Diciamo che mi son fatta prendere dagli eventi… Al lavoro soprattutto. Di serate libere ne ho poche, anzi pochissime. Non posso dire che la vita sociale è ridotta a zero, dato che per lavoro sto sempre in mezzo alla gente, ma se parliamo di divertimento, beh, per quello c'è stato poco spazio
Aggiungiamo che fa un freddo boia.
Da qualche giorno si vede un cielo bellissimo, per carità. Il sole c'è ancora, anche se da queste parti ce l'eravamo dimenticato. Ma dico io… un freddoooooo. E poi pigrizia, pigrizia, pigrizia. Il viso che pare cotto dal gelo, le guance che tirano, rosse come quelle di Heidi.
Nonsono sicura che sia la mia stagione preferita, questa. Eppure mi ricorda qualcosa di dolce e di lontano, feste in famiglia, luci e regali. L'attesa davanti ad un camino, non so, il presepio, l'albero: tutte cose che più di tanto non mi hanno mai attratto, ma stasera mi piacciono, stasera va così!
Intanto ho fatto questo:

Mi pare sufficientemente "insciarpato" per affrontare questo inverno… Certo, lui alla neve è abituato, ma di questi tempi, tra alluvioni e renne uccise (chi è stato quel cane?), non si sa mai…