Sarà sempre l’azzurro

Prima ho ascoltato “Crash! Boom! Bang!” dei Roxette, e con la canzone sono arrivati i ricordi di quella favola azzurra… Sì, perché gli anni sono passati e le nostre vite sono lontanissime e infinitamente diverse. Ma ci sono momenti che arrivano come girotondi a rapirmi in un’estasi di fantasie che vorrei allontanare, e negare… Invece è bastata un’estate per riportarmi indietro di venti anni e, anche se non è successo niente, stasera mi sento così: come se in questi mesi avessi tentato, maldestramente, di celare quello che ho provato quando l’ho rivisto.  Ma è stato un attimo troppo breve…

Sì, lo ammetto. Ho letto “La solitudine dei numeri primi” e ho capito che anch’io ho il mio numero primo. Anzi, il mio numero primo gemello. Non potevo non pensare a lui. Chissà perché proprio stasera, senza motivo, ho questa voglia infinita di dire che mi manca….

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: